Quest’anno si è svolta la 22° edizione del concorso di idee “Imagine the future” dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. Studenti e studentesse di tutto l’Alto Adige hanno sviluppato idee nuove, creative e concrete per il mercato altoatesino del futuro. Un gruppo di studentesse dell’Istituto Tecnico Economico “Franz Kafka” di Merano ha vinto il concorso di quest’anno con il progetto “BiPaddleRace”.

Nell’ambito del concorso di idee i giovani sviluppano idee nuove per prodotti e servizi e si pongono le seguenti domande: con quali idee innovative si può gestire più facilmente la quotidianità? Come si possono migliorare prodotti già esistenti? Come si possono considerare in modo più mirato gli aspetti ecologici e sociali?

Nonostante la didattica a distanza, 8 scuole con 14 classi e 52 progetti hanno partecipato al concorso di idee dell’IRE. Cinque giudici hanno valutato i progetti presentati in base alla creatività, alla fattibilità, alla sostenibilità e alla qualità dei documenti per poi decretare i vincitori e le vincitrici. Le dieci migliori idee dei giovani sono state premiate oggi nel corso di un evento conclusivo online.

1° classificato:

la classe 2°B dell’Istituto Tecnico Economico “Franz Kafka” di Merano (Prof. Barbara Fuchsberger) con il progetto “BiPaddlerace” (1.500 € per la classe):
la classe ha progettato una sella da bicicletta realizzata con due nuovi pezzi di design, che si muovono in maniera sincronizzata in base alla pedalata. Grazie ai due supporti separati in materiale riciclato e all’assenza della punta della sella si risolve il problema del dolore al coccige.

2° classificato:
la classe 4°TS4 dell’Istituto Tecnico per il Turismo e le Biotecnologie “Marie Curie” di Merano (Prof. Sabine Pfitscher e Prof. Andreas Dietl) con il progetto “Kimmit” (1.000 € per la classe):
Grazie all’app “Kimmit” per l’assistenza ai bambini da parte degli anziani è possibile rendere più vivace la quotidianità degli anziani e allo stesso tempo aiutare i genitori che lavorano. L’app va a beneficio di tre generazioni: gli anziani, i genitori e i bambini. La piattaforma è utile per aiutare i pensionati ad integrarsi nella società.

3° classificato:
la classe 3°B VFM dell’Istituto Tecnico Economico di Brunico (Prof. Claudia Messner) con il progetto “Bambi” (750 € per la classe):
Bambi aiuta a proteggere i cerbiatti dalle falciatrici degli agricoltori durante la falciatura in primavera grazie a una telecamera termica montata direttamente sulla falciatrice. La telecamera, che viene azionata dal motore della falciatrice, non necessita di un’ulteriore fonte di energia.

I progetti che hanno ricevuto un premio di riconoscimento di 300 euro ciascuno sono: “LawLight” (Scuola professionale CTS “Luigi Einaudi” di Bolzano), “SCAN-IT” (Istituto Tecnico Economico “Heinrich Kunter” di Bolzano), “ProInsects” (Istituto Tecnico per il Turismo e le Biotecnologie “Marie Curie”), “Herbspaste” (Istituto Tecnico per il Turismo e le Biotecnologie “Marie Curie”), “Food2Go” (Istituto Tecnico Economico “Franz Kafka”), “Meettirol“ (Scuola professionale provinciale per il commercio, l’artigianato e l’industria “Tschuggmall”) e “ARES” (Istituto Tecnico Economico di San Candido).

La classe 3°A WI dell’Istituto Tecnico Economico “Heinrich Kunter” di Bolzano con il progetto “SCAN-IT” ha ricevuto ulteriori 300 euro per la migliore presentazione.

“Da 22 anni i giovani partecipanti mostrano di possedere una mentalità imprenditoriale e creatività ed elaborano progetti innovativi e sostenibili. Speriamo in futuro di poter vedere sul mercato qualcuna delle idee di quest’anno”, commenta il Presidente della Camera di commercio Michl Ebner.