Nel terzo trimestre 2019 il valore delle esportazioni dall’Alto Adige ha fatto registrare un incremento del nove percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Cresce, in particolare, l’export verso Spagna e Stati Uniti. Bene anche il commercio con la Germania, principale partner estero dell’Alto Adige.

Nei primi tre trimestri del 2019 le esportazioni altoatesine sono cresciute del 3,9 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Particolarmente positivo è il dato relativo al terzo trimestre: tra luglio e settembre l'Alto Adige ha esportato merci per quasi 1,3 miliardi di euro, con un aumento del 9,0 percento rispetto al medesimo trimestre del 2018.



Guardando ai singoli comparti, l’incremento più significativo si registra nel settore agricolo (+35,6%). Ciò è dovuto al fatto che nel terzo trimestre 2019 le giacenze di mele erano ancora piuttosto elevate, mentre nel 2018 si erano esaurite precocemente. Aumenti consistenti si sono verificati anche nel comparto delle apparecchiature elettroniche e di precisione (+25,9%) e in quello dei mezzi di trasporto e relativa componentistica (+13,1%).



Analizzando i dati per Paese di destinazione delle merci, si osserva in particolare un incremento verso Spagna (+40,8%), Stati Uniti (+37,3%), Svezia (+17,5%) e Francia (+13,9%). Cresce anche l'export verso la Germania (+4,6%), principale partner commerciale dell'Alto Adige. Sono invece diminuite le esportazioni verso la Cina (-10,8%), il Regno Unito (-10,6%), il Belgio (-5,1%) e l'Austria (-3,7%).

“Nonostante le tensioni che frenano il commercio internazionale e il rallentamento della locomotiva tedesca, le imprese altoatesine continuano ad incrementare il volume d’affari realizzato all’estero. Questo è un segno della qualità e della competitività dei prodotti altoatesini”, afferma il Presidente della Camera di commercio, Michl Ebner.

Le statistiche sul commercio estero e i principali dati sull’economia altoatesina sono disponibili nel Rapporto mensile e nel Rapporto sul commercio estero dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano.