Nell’economia altoatesina, il settore dei servizi è quello che mostra il miglior clima di fiducia: quasi tutte le imprese considerano soddisfacente la redditività nel 2019. Nel comparto del trasporto merci si assiste invece a un leggero peggioramento della fiducia rispetto allo scorso anno. Ciò emerge dall’edizione estiva del Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano.



Il clima di fiducia nel settore dei servizi è ulteriormente migliorato e ben il 94 percento degli operatori conta di conseguire un risultato economico soddisfacente nel 2019.
I fatturati sono in crescita, anche per effetto dell’aumento dei prezzi alla clientela. L’incremento del volume d’affari riguarda sia il mercato locale altoatesino, sia i servizi resi a clienti nel resto d’Italia. La situazione positiva del mercato contribuisce altresì a rafforzare gli investimenti e l’occupazione. Gli imprenditori e le imprenditrici del settore segnalano tuttavia un deciso aumento dei costi, soprattutto nei comparti dei servizi alle imprese e dell’editoria e comunicazione.



Uno sguardo dettagliato alle singole branche evidenzia come le migliori prospettive di redditività si riscontrino nei servizi alle imprese, nonostante la forte pressione competitiva. Nel comparto creditizio e assicurativo la redditività è considerata generalmente “soddisfacente”, ma non davvero “buona”. Le banche segnalano un aumento dei depositi e del volume di credito, ma anche un inasprimento della concorrenza, enfatizzato dal basso livello dei tassi d’interesse.



Nel settore dei trasporti il clima di fiducia resta generalmente positivo. Il volume d’affari è in crescita, soprattutto nel trasporto passeggeri, anche per effetto dell’incremento dei prezzi applicati alla clientela. Ciò ha avuto effetti positivi sull’occupazione: nel primo semestre del 2019 il numero di lavoratori dipendenti nel settore dei trasporti è stato mediamente superiore del 2,2 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Le imprese lamentano tuttavia un aumento dei costi, nonostante l’andamento piuttosto stabile del prezzo del carburante. Il comparto del trasporto merci continua inoltre a risentire delle misure di contingentamento del traffico autostradale in Tirolo e della forte concorrenza.

Nel complesso, l’87 percento delle imprese di trasporto prevede di raggiungere un risultato d’esercizio soddisfacente nel 2019, ma si confermano differenze significative tra il comparto passeggeri (92 percento) e quello merci (83 percento).

Il Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner, sottolinea l’importanza del capitale umano per garantire la competitività del sistema economico altoatesino: “Le conoscenze informatiche e linguistiche dei collaboratori sono essenziali per molte aziende di servizi, in particolare per le imprese e le start up innovative.”

Nota metodologica:
Ai fini del barometro dell’economia dell’IRE, il settore dei servizi comprende le seguenti branche: editoria e comunicazione, informatica, credito e assicurazioni, attività immobiliari, servizi alle persone e servizi alle imprese. Sono esclusi il commercio e gli alberghi e ristoranti. Il comparto dei trasporti viene analizzato separatamente.